La Fondazione Sotto i Venti non ha scopo di lucro.

Lo statuto le assegna il compito di favorire “tutte le iniziative volte all’acquisizione dei meccanismi di conoscenza del mondo dell’informazione da parte dei giovani”.

È una fondazione di tipo operativo che promuove e realizza iniziative culturali, diffonde pubblicazioni, organizza seminari e convegni, workshop di apprendimento non formale.

Dalla sua nascita ha scelto di concentrare le proprie attività nei campi dell’educational e dell’informazione (in particolare verso gli studenti della scuola secondaria superiore) nella convinzione che la crescita della consapevolezza e della cultura nei giovani sia uno degli elementi principali che garantiscono una moderna democrazia, la coesione sociale e la realizzazione degli individui.

Dal 2010 realizza il progetto "Scuola di Solidarietà", un’opportunità concreta rivolta a imprese, istituzioni e singoli cittadini per finanziare attività didattiche innovative e donare un effettivo sostegno alla scuola italiana.

La Fondazione Sotto i Venti, iscritta al Registro delle Persone Giuridiche Private (n. 784/2011), con sede a Roma in via Nazionale 5, non persegue fini di lucro e opera nel campo della promozione della cultura. Essa ha per scopo quello di favorire lo sviluppo della coscienza democratica dei giovani, del loro senso civico, di legalità e del loro spirito solidaristico, specie nei confronti dei soggetti più deboli. Nel suo Statuto, Art 3, si legge: “Nella consapevolezza che la conoscenza dei meccanismi che regolano il mondo della informazione è garanzia e strumento per raggiungere una maggior grado di acquisizione delle attitudini sopra enunciate e che la scuola rappresenta il luogo naturale in cui tali meccanismi possano essere elaborati ed appresi, la Fondazione favorisce tutte le iniziative di natura informativa e formativa volte all’acquisizione dei meccanismi medesimi da parte dei giovani”

A tal fine, la Fondazione favorisce: lo sviluppo delle attività di pubblicazione multimediale, di comunicazione sociale “peer to peer”, di organizzazione di convegni, di momenti di incontro e partecipazione offerti alle scuole compresi i concorsi di idee e creatività; la fornitura gratuita alle scuole ed ai centri di aggregazione giovanile di pubblicazioni, laboratori giornalistici, strumenti tecnologici innovativi anche per combattere fenomeni come la dispersione scolastica, borse di studio e opportunità per gli alunni più meritevoli e svantaggiati rivolte all’acquisizione di competenze per il mondo dei media; la fornitura gratuita agli insegnanti di abbonamenti alla rivista per un utilizzo didattico e di conoscenza del mondo giovanile. Per il raggiungimento delle proprie finalità statutarie e con l’obiettivo di rendere più efficace il perseguimento delle medesime, la Fondazione potrà espletare le proprie attività anche mediante la costituzione o la partecipazione a enti o istituzioni italiane ed estere con finalità analoghe a quelle della medesima. 

L'organigramma della fondazione

Presidente: Dott. Renato Truce 

Segretario Generale: Dott.ssa Lidia Gattini 

Consigliere e responsabile delle attività didattiche: Dott. Manuele Jorio

Comitato culturale: Dott. Luca Fornari (Direttore generale Atcl Lazio); On.le Prof. Luciano Corradini; Prof. Saulle Panizza (Università di Pisa); Prof. Giuseppe Pulina (docente presso il Liceo classico "G.M. Dettori" di Tempio Pausania, filosofo e scrittore); Dott. Riccardo Grassi (Istituto IARD), Dott. Bruno Calchera (Università Cattolica di Milano).

Scuola Di Solidarietà

Un'opportunità concreta per finanziare attività didattiche innovative, un effettivo sostegno alla scuola italiana.

La Fondazione Sotto i Venti insieme a Zai.net, il più grande laboratorio di scrittura giornalistica dedicato agli studenti attualmente operante in Italia, da tempo si è impegnata nella ricerca di nuovi canali di finanziamento e di servizi rivolti alle scuole superiori attraverso consolidate prassi internazionali di fund raising che coinvolgono le Istituzioni, le imprese e i singoli cittadini.

Oggi, attraverso il progetto "Scuola di Solidarietà", propone a tutte le scuole del territorio nazionale l'adesione a una rete solidale in cui i servizi e i materiali vengono loro offerti da aziende partner e supporter secondo prezzi calmierati e attraverso procedure di assoluta trasparenza.

In più, il Fondo "Scuola di Solidarietà" garantisce loro significativi ritorni da utilizzare nell'acquisto di beni e servizi.

PARTNERSHIP

Articolo 1

È costituita la Media Literacy Foundation “SOTTO I VENTI, brevemente denominata ML Foundation “SOTTO I VENTI”, persona giuridica di diritto privato riconosciuta dall’Ufficio Territoriale del Governo di Roma.

La Fondazione ha sede in Roma, Via Nazionale n. 5.

Essa potrà svolgere la sua attività sia in Italia che all'estero e così potranno essere istituite sedi secondarie, uffici e succursali in Italia e all'estero.

 

Articolo 2

La Fondazione non persegue fini di lucro; eventuali avanzi di gestione sono esclusivamente ed interamente destinati al perseguimento delle finalità istituzionali dell’ente.

 

Continua a leggere »

L'Edicola di Zai.net

Ogni anno Mandragola Editrice mette a disposizione della Fondazione Sotto i Venti alcuni spazi all'interno delle edicole di Zai.net presenti nelle scuole superiori italiane (area test Liguria, ma in via di attivazione sul resto del territorio).

Spazi che la Fondazione ha deciso di "regalare" alle più prestigiose testate italiane e internazionali: un modo per avvicinare i giovani alla lettura dei quotidiani rendendoli così cittadini più consapevoli.

Negli ultimi vent'anni in Italia i lettori sono diminuiti di oltre un milione e il disinteresse verso i quotidiani riguarda soprattutto i giovani; fin dalle scuole superiori, allora, è importante stimolarli con progetti come Zai.net e la sua edicola.

Studenti più informati oggi significa cittadini migliori domani.

Ogni giorno l'edicola telematica propone le prime pagine dei principali quotidiani nazionali e delle più prestigiose testate internazionali. Gli studenti hanno così a disposizione una sorta di rassegna stampa video e possono confrontare i diversi titoli di apertura in Italia e nel mondo. Ma non solo.
Studenti ed insegnanti vengono informati in tempo reale sulle ultime news (attualità, politica, sport...) attraverso una head-line a scorrimento. Tra le pagine dei quotidiani è possibile inserire notizie che riguardano la scuola, concorsi dedicati agli istituti superiori e campagne di comunicazione istituzionali.
L'Edicola di Zainet è un dispenser metallico di dimensioni contenute, circa 90 X 40 centimetri e 25 di profondità, equipaggiato di computer grafico, monitor da 19 pollici, schermo antiriflesso ed antisfondamento, che si installa a parete. Un vero e proprio totem multimediale che garantisce una
connessione alla rete internet della scuola, senza bisogno di ulteriori collegamenti Lan o Wi-Fi.
Grazie all'innovativo metodo di connessione, che sfrutta le onde convogliate della rete elettrica, basta una semplice presa di corrente per rendere subito operativo il sistema.
Tutti i componenti sono a basso consumo e utilizzano tecnologia a limitate emissioni elettromagnetiche.
I materiali di ultima generazione, inoltre, permettono di svolgere un'attività di informazione quotidiana con modalità di aggiornamento continuo, mantenendo consumi estremamente contenuti ad impatto ambientale nullo o molto ridotto.
Infine, proprio sotto il monitor, un apposito ripiano permette l'alloggiamento di circa 300 copie della rivista Zai.net Giovani Reporter.
La rete di dispenser installati negli istituti di scuola secondaria superiore costituisce, quindi, per studenti e docenti uno stimolo ad informarsi contribuendo a diffondere i valori della cultura e della democrazia.
Progetti Finanziati

Il mondo della scuola, e in particolare quello della scuola superiore, è al centro di numerose altre attività della Fondazione.

Agli istituti che ne fanno richiesta vengono forniti, a seconda delle disponibilità finanziarie annuali: pubblicazioni scientifiche, riviste giovanili, corsi di giornalismo, strumenti tecnologici innovativi.

Per combattere fenomeni come la dispersione scolastica o il bullismo e per sensibilizzare gli studenti verso tematiche come l'integrazione o la cittadinanza attiva, vengono, inoltre, organizzati concorsi e iniziative speciali in collaborazione con Enti o soggetti privati che condividono le finalità educative della Fondazione.

 

 


Vivere di periferia - Vivre de banlieue 

Sviluppo del concorso internazionale di creazione audiovisiva per giovani dai 12 ai 20 anni “Vivere di periferia - Vivre de banlieue” in collaborazione con l’Ambasciata di Francia e Zai.net. Al concorso hanno aderito numerose istituzioni tra cui: Ministero della Gioventù, Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Regione Lazio, Comune di Torino (2009/2010).

 

Donne per la legalità

Progetto sviluppato nel 2019 nell'ambito del bando per il contrasto alla violenza sulle donne promosso da Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le scuole coinvolte nel progetto hanno ospitato sia la serie di incontri con le donne per la legalità che la mostra dell’Ansa “L’eredità di Falcone e Borsellino”, complementare alla diffusione della cultura della legalità nelle scuole. 
L’impatto è stato importante, le scuole hanno risposto positivamente con una grande affluenza di studenti e la presenza di figure istituzionali come il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello de L’Aquila il dr. Pietro Mennini e l’On. Giovanni Legnini già Vice Presidente del CSM, oltre alla preziosa testimonianza del Sig. Giuseppe Costanza, unico superstite della strage di Capaci essendo all’epoca autista di Giovanni Falcone. La Media Literacy Foundation, oltre a essere media partner con l’Agenzia Ansa dell’intero programma, ha dotato le scuole di totem multimediali per la diffusione di progetti sulla legalità e svolto corsi di giornalismo per la comunicazione della legalità.


 

Comprendere la storia attraverso la lente filmica

Il progetto, realizzato durante l'anno scolastico 2018/2019, è stato una valida occasione per fornire ai ragazzi chiavi di comprensione più approfondite del testo filmico e al contempo di offrire alle giovani generazioni l’opportunità di approfondire un periodo della nostra storia più recente che non hanno vissuto, permettendo così di riflettere sulla responsabilità di scelte personali che incidono fortemente nella società.  La Fondazione, con la sua esperienza a livello europeo riguardante tutti i media, ha curato il percorso di alternanza scuola-lavoro chiamato “giovani critici cinematografici in radio”. Al termine del percorso gli studenti hanno registrato, con il supporto di un giornalista tutor e di un regista, tre trasmissioni radiofoniche.

 

Visioni Fuori Luogo - Cinema per la scuola

Il progetto, finanziato da Miur e Mibact e realizzato nel 2019, è nato dall’unione di due vocazioni della casa editrice Minimum Fax: la parte che si occupa di pubblicazioni di libri di narrativa italiana e statunitense e la Minimum Fax Media, società che si occupa di produzione audiovisiva. Da qui un’idea che è stata quindi una vera e propria indagine sul territorio fatta dai ragazzi. Il progetto “I nostri occhi sul territorio” è stato un laboratorio di indagine nella memoria del territorio e dei suoi luoghi simbolici, di rielaborazione e relazione col presente, narrazione e restituzione in forma di documentario narrativo. L’obiettivo è stato restituire alla comunità i propri racconti e formare, fra i ragazzi della scuola, un gruppo di narratori, di conteur locali, che potranno continuare a osservare e trasformare il paesaggio che li comprende. La Media Literacy Foundation, oltre a essere media partner dell’intero progetto, ha dotato le scuole di totem multimediali per la diffusione dei materiali collegati al progetto e collaborato all’organizzazione generale.


 

Nel rispetto dell'Amore. Dal Libro al Digitale, un osservatorio e un esperimento di buone pratiche

Progetto realizzato nel 2019 grazie al bando finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità, grazie al quale è stato creato un percorso di sensibilizzazione, educazione e comunicazione per l'individuazione e, successivamente, il superamento degli stereotipi negativi di genere e delle giustificazioni dirette e/o indirette delle violenze di genere. 
Media Literacy Foundation, capofila del progetto,si è occupata realizzare sia dal punto di vista informatico sia contenutistico la piattaforma di lavoro messa a disposizione dei partecipanti. Inoltre, ha ideato ed editato la pubblicazione che raccoglie le letture svolte in classe per insegnare ai ragazzi a valutare criticamente l’impatto dei ruoli rigidi di genere sulle loro identità e a fare i collegamenti tra i ruoli, la disuguaglianza e la violenza curandone anche la grafica.  
La Fondazione ha anche realizzato alcune trasmissioni radiofoniche con la partecipazione di studentesse e studenti, impegnati a discutere del tema, partendo dagli input ricevuti nella realizzazione del progetto.

 
Incontri con scienziati e ricercatori
Borse di studio
Pubblicazioni, corsi di giornalismo e strumenti tecnologici innovativi
Costituzione, memoria, partecipazione e legalità
Adolescenti e media
Osservatorio sulla mobilità giovanile
Borse di Studio

In conformità con i propri principi statutari e nel perseguire la promozione della cultura e della formazione giovanile, considerati valori primari per il futuro della nostra società, a decorrere dal 2009 la fondazione eroga due borse di studio annuali del valore di Euro 1.500 a iscritti al primo anno di università che vogliano fare esperienza presso una redazione giornalistica convenzionata. 

Ricerche e Sondaggi

La Fondazione Sotto i Venti si avvale della collaborazione di autorevoli istituti di ricerca a livello nazionale per monitorare costantemente l'andamento delle proprie iniziative e l’atteggiamento dei giovani nei confronti della società, della politica, dei consumi culturali e del tempo libero.

Ad esempio, nell’ottobre 2009 ha partecipato all’Osservatorio sulla mobilità giovanile (Centro Studi Touring Club), che ha esplorato le aspettative dei ragazzi circa il viaggio di istruzione e la mobilità in generale. Un panel costante è presente nella Regione Liguria (Opimedia Ricerche), dove periodicamente si svolgono sondaggi e focus su temi di rilevanza quotidiana per l’universo giovanile. Il risultato di questa indagine viene presentato in anteprima durante le trasmissioni radiofoniche di Zai.net e Radio Jeans e i servizi giornalistici di testate che aderiscono alla ricerca. Alla fine di ogni anno è prevista una manifestazione pubblica nel corso della quale vengono presentati i risultati dell'indagine, condivisi con la gran parte degli editori e dei direttori dei principali quotidiani italiani e con alcuni tra i più qualificati rappresentanti del mondo delle Istituzioni e della comunicazione, sia a livello nazionale che internazionale. 

Donazioni

La Fondazione Sotto i Venti è sostenuta da aziende e istituzioni che ne condividono le finalità e gli scopi.

Nel corso degli anni ha ricevuto donazioni da: I Cantieri dell’Etere srl, Idem Cooperativa di Giornalisti, Comune di Torino e Ambasciata di Francia.

La sede della Fondazione Sotto I Venti è in via Nazionale 5 a Roma.

Tel. 06 47881106 - Fax 06 47823175

e-mail: info@fondazionesottoiventi.it